RD Congo : après deux jours de violences, calme précaire à Kinshasa

Une passante constate les dégâts des violences à Kinshasa, le 20 septembre 2016. © John Bompengo/AP/SIPA
Une passante constate les dégâts des violences à Kinshasa, le 20 septembre 2016. © John Bompengo/AP/SIPA

Cecile Kyenge, europarlamentare

“Il rispetto della democrazia è la precondizione dello sviluppo e del futuro dell’Africa. In Congo, cuore dell’Africa sub-sahariana, grande quanto l’Europa occidentale, si gioca un pezzo di questo futuro. Da lunedì migliaia di persone sono scese per le strade della capitale della Repubblica Democratica del Congo, Kinshasa, per chiedere al Governo di rispettare la Costituzione e rendere possibili le elezioni che si sarebbero dovute tenere entro la fine dell’anno. Mentre ad oggi non c’è una data che avrebbe dovuto essere annunciata nei giorni scorsi: il 19 settembre. Ci sono stati molti morti dopo gli scontri tra manifestanti e forze governative. La democrazia si regge sul rispetto della Costituzione e dei diritti fondamentali. Condanno fermamente ogni tipo di violenza e chiedo siano rispettate le libertà fondamentali, incluso il diritto a manifestare. Chiedo al Governo congolese di rispettare la Costituzione. Qui il mio video appello pubblicato sul magazine panafricano Jeune Afrique

Leggi l’articolo su Jeune Afrique (in francese)

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*